sociale


Presentiamo uno dei progetti più innovativi nell’ambito dell’integrazione socio-sanitaria. Un progetto che si pone l’obiettivo di fornire un’assistenza integrata alle persone che vivono in complesse situazioni di marginalità sociale. Il progetto, nato a Trieste, nel corso degli anni ha preso il nome ‘Micro Aree’, dato che si focalizza su aree urbane relativamente piccole (1000-3000 abitanti). E’ una strategia di coordinamento degli enti deputati alla cura e assistenza di persone con disagi complessi multifattoriali, attraverso una riorganizzazione e ri-funzionalizzazione del sistema di welfare, macchina elefantiaca e particolarmente inefficace che utilizza enormi risorse e partorisce topolini, in quanto difficilmente riesce ad avere un […]

Progetto Micro Aree: nuove strategie per prendersi cura della città



Attualmente sono 52.846 i detenuti nelle carceri italiane. Di questi, dagli ultimi dati disponibili, i detenuti in carcere per reati di droga sono 18.312, di cui 6.355 stranieri (Fonte: West). Della relazione al Parlamento sulle tossicodipendenze in Italia presentata dal Dipartimento delle politiche antidroga della presidenza del Consiglio nel 2015, si stima che solo nel 2012 lo Stato ha speso ben 2,5 miliardi di euro per il contrasto e la repressione del fenomeno. Di questo budget, ben 1,19 miliardi sono spesi per i detenuti per droga: un detenuto su tre, infatti entra in carcere per la violazione dell’articolo 73 del Dpr 309/1990, il Testo Unico sulla droga (Fonte: sanità24). Se si considera che, in generale, i […]

CARCERE E TOSSICODIPENDENZA: IL PROIBIZIONISMO HA FALLITO?