nuovi paradigmi


Quasi il rimorso d’essere pettegolo, impietoso, penetra chi si accinge a far opera di documentazione. Si vorrebbe – parrebbe più nutriente, più puro – dire solo il bene, e di tutti. Ma se questa ripugnanza a dire, a vedere,  può significare un lasciar continuare ad assassinare, soprattutto i più deboli, allora, consapevole ciascuno della propria corresponsabilità ai mali di tutti, vera carità è affrontare i mali, se pubblici, a carte scoperte. Danilo Dolci, Processo all’articolo 4 (1956)   Autore: Girolamo Digilio, tra i fondatori dell’UNASAM e Presidente Onorario dell’ARESAM Lazio, da sempre impegnato sulla “Questione psichiatrica”. Articolo tratto da Forum Salute […]

Sradicare la contenzione meccanica e la violenza nei reparti psichiatrici: dal dire al fare