crisi economica


I centri di salute mentale sono in una condizione di crisi permanente ormai da molti anni: mancanza di risorse e personale, scarsa presenza sul territorio, difficoltà enorme nell’intercettare e prevenire il disagio mentale. In mancanza di fondi e investimenti, i servizi sono sempre più impotenti di fronte ad una domanda di salute crescente e in questo stato di emergenza cronica, l’integrazione sociale, il sostegno psicologico domiciliare, gli spazi di socializzazione ed il reinserimento lavorativo vengono considerate un ‘di più’: qualcosa di molto bello, ma i problemi veri sono altri. In molte regioni, la riforma vale solo sulla carta e le buone pratiche non sono sostenute […]

La riforma negata è una soluzione possibile: il Budget di Salute