Speciale San Remo 2024 – generazioni diverse a confronto

Speciale San Remo 2024 – generazioni diverse a confronto

La redazione di Radio 32 – La Radio che Ascolta ascolta e valuta le canzoni di Sanremo 2024. Boomer, x, y, millennial e generazione z si confrontano sui brani di questa edizione e ci confrontiamo sui testi delle canzoni, sulla musica e molto altro ancora.

Chi sarà il nostro vincitore?

Buon ascolto!

Trasmissione realizzata dall’associazione New Voices Lab, associazione nata dall’incontro di un piccolo gruppo di ragazzi e ragazze con disabilità visiva e psichica, che si sono avvicinati al mondo della Webradio e del podcasting come mezzo di divulgazione sociale, di emancipazione e sensibilizzazione, attraverso il progetto radio 32, per il progetto ‘A Tutta Radio, comunicando le comunità narrate attraverso i nuovi media‘, nell’ambito del bando ‘vitamina G’ della regione Lazio.

In collaborazione con l’associazione Ipse Lab APS, associazione di promozione sociale che sviluppa attività e azioni per i propri soci e per la cittadinanza in generale. L’obiettivo dell’associazione è quello di promuovere la salute, così come intesa dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, attraverso la co-progettazione tra esperti per esperienza ed esperti per professione.

Nel 1932, in un momento di crescita turistica di Sanremo, il concessionario del locale Casinò municipale, il napoletano Luigi De Santis,[2] organizzò una kermesse natalizia della canzone napoletana, che si svolse proprio nel salone delle feste del Casinò dal 24 dicembre 1931 al 1º gennaio 1932 con il titolo di Festival partenopeo di canti, tradizioni e costumi,[3] ripreso dalle cineprese del regime fascista[4].

Ad assistere al festival napoletano a Sanremo presenziò il ventenne floricoltore locale Amilcare Rambaldi il quale, immediatamente dopo la guerra, nel 1945, da ex partigiano, fu incaricato dal Comitato di Liberazione Nazionale di ideare degli eventi per rilanciare l’economia cittadina, e tra le varie ipotesi, memore del successo della kermesse napoletana di quattordici anni prima, propose di indire un concorso di canzoni italiane nel salone delle feste della Casinò. Continua a leggere

Please follow and like us:
Pin Share