Pigne in testa

Le Pigne in testa è una trasmissione di radio32.net in diretta web dal caffè-libreria Lo Yeti, nel quartiere Pigneto di Roma, ogni martedì sera.

Seduti a un tavolino, mescolati agli altri avventori, un piccolo gruppo di persone, davanti a qualche birra, un microfono e un PC, intervista ospiti, manda musica e commenta fatti e avvenimenti che potrebbero interessare il territorio.

Il titolo, le Pigne in testa, oltre a sottolineare la provenienza “pignetina” della trasmissione allude anche all’idea fissa dei conduttori e cioè quella di usare la radio come uno strumento per mettere in connessione le persone, ascoltando e raccogliendo racconti ed esperienze che altrimenti andrebbero perduti.

Dalla reciproca conoscenza, dal confronto, nascono e si rafforzano comunità vitali e reattive: le Pigne in testa vuole contribuire a rafforzare questa rete di cittadinanza attiva.

Sara, Massimo, Giulia, Barbara, Eddy e Daniele sono pronti, il microfono è acceso.

Raccontateci una storia, vi aspettiamo.

Promotori: Roberto Dell’Aquila, Daniele Lauri, Sara Picardo, Massimo Tarquini, Edgardo Reali

Da dove si trasmette: via Perugia 6, Roma

A chi ci rivolgiamo? Ai residenti nel quartiere. A tutti

Obiettivi: Informare, divertirsi, fare comunità

Dove siamo?

Yeti – via Perugia 4 – Roma

In evidenza


La nave della ONG Solidarancia degli ottuagenari anarchici siculi è in navigazione verso la Libia dove caricherà a bordo i migranti detenuti nel centro di Tarek al Sika lasciando alle autorità, in cambio, le arance prodotte nell’isola.La missione si è concretizzata grazie ai fondi resi disponibili da un bando emesso nel 2017 dal governo italiano per la gestione di tre campi libici. L’account Twitter della ONG è stato sommerso da commenti critici e ingiurie. Una storia di fantasia (purtroppo) uscita dalla penna di Sarita Fratini al microfono di radio32.net, in diretta dallo Yeti a Roma.Veri purtroppo sono gli idioti che […]

“SOLIDARANCIA”: una nave anarchica e solidale



Oggi alle 20 su Radio 32 incontra Elio Lo Cascio, referente territoriale povertà educativa su Roma di Save the Children. Con lui parleremo del Punto Luce di Roma, nel quartiere di Torre Maura (VI municipio), è una struttura formata da 2 complessi e da un ampio spazio esterno. Nel Punto Luce i bambini e le bambine, i ragazzi e le ragazze tra i 6 e i 16 anni possono svolgere molteplici attività gratuite: laboratori di teatro, musica, danza, attività sportive e ricreative, attività di supporto scolastico e di invito alla lettura, educazione all’uso consapevole di internet, corsi di lingue. Le […]

C’è Luce a Torre Maura



Oggi per le Pigne in Testa, intervistiamo Pietro Vittorio Barbieri dell’European Economic and Social Committee e presidente del Centro per l’autonomia di Roma, impegnato da più di vent’anni nello sviluppo di “un modello indirizzato al rafforzamento delle capacità individuali, al raggiungimento di una vita autonoma e autodeterminata e quindi volto a favorire un’effettiva inclusione sociale” e, in collegamento skype, Meri Calvelli, residente a Gaza e responsabile per l’Ass. di Cooperazione e solidarietà dei progetti in Palestina. Con loro parleremo della recente apertura di I-Can (il Centro per l’Autonomia nella Striscia) e, più in generale, di cosa vuol dire vivere una disabilità in un territorio […]

‘Gaza a Rotelle’. Cosa vuol dire vivere una disabilità in un territorio sotto assedio?



Ai microfoni di Radio32 abbiamo Carlo Miccio autore de La Trappola del Fuorigioco, un romanzo che, come una sorta di cartina al tornasole, ci accompagna all’interno delle dinamiche di un ambiente familiare in cui si annida ed esplode un disagio mentale. Giugno 1975: la travolgente avanzata elettorale del PCI di Berlinguer minaccia di sconvolgere l’ordine politico e sociale dell’intero paese. Per Sebastiano La Rosa, 40 anni e una diagnosi di Depressione Bipolare Schizoaffettiva, si profila il peggiore degli incubi: un paese in mano a barbari che bruciano chiese e sequestrano case. Una paura capace di spingerlo nel baratro psicotico sotto […]

La Trappola del Fuorigioco



Intervistiamo Paola Vannutelli e Antonio Leo della cooperativa Parsec, ente che promuove servizi e proposte innovative per rispondere alla complessità dei bisogni sociali emergenti, sia a livello locale che nazionale. Con loro parliamo di riduzione del danno e prevenzione dell’HIV, delle iniziative promosse in questi ambiti e proviamo a darvi tutte le informazioni sull’argomento. Buon ascolto! Approfondimento “PARSEC Cooperativa Sociale nasce nel giugno del 1996. Da quella data, il nostro costante impegno è stato quello di promuovere interventi e servizi in grado di rispondere, laddove possibile con proposte innovative, alla complessità dei bisogni sociali emergenti, sia a livello locale che […]

L’HIV: tutto quello che bisogna sapere



Intervista a don Giovanni Carpentieri, educatore professionale. Le “Pigne in testa” tornano con la loro terza stagione radiofonica! Il 31 Ottobre, in diretta web dalla libreria-caffè Lo Yeti, la trasmissione “Pignetina” di Radio 32 ha inaugurato il nuovo inizio con un’intervista a don Giovanni Carpentieri, sacerdote impegnato con il suo “Ospedale da campo” nella cura on the road del disagio giovanile. Educatore volontario in due case-famiglia per minori a rischio con procedimento civile, don Giovanni racconta ai nostri microfoni della sua ricerca di dialogo con i ragazzi in difficoltà, che né le scuole, né le polisportive, né i servizi sociali […]

“Siamo in guerra”, le riflessioni di un ‘pretaccio’ di strada



Rizo Kenpachi e Sobhi Nash ai nostri microfoni per parlare del problema molto concreto dei ragazzi di ‘seconda generazione’ e dei diritti a loro negati e cogliamo l’occasione per parlare della loro etichetta ‘Mind The Flow. Buon ascolto! Premi Play Per saperne di più: Chi sono i ragazzi di seconda generazione? “Con seconda generazione, per lo più in forma plurale (seconde generazioni), si è soliti intendere nell’ambito delle scienze e delle politiche sociali la generazione costituita dai figli di immigrati.” “Le nascite in Italia da almeno un genitore straniero, inferiori alle 30.000 unità alla fine del secolo scorso, sono effettivamente cresciute […]

Rapper capitali con ‘Mind the Flow’. Insieme a loro scopriamo il punto di vista di ...



Se spesso è stata utilizzata questa frase per descrivere l’universo femminile, quanto spazio nel cielo occupano le donne con disabilità? Quali e quante battaglie devono affrontare per determinarsi nella società contemporanea? Ne parliamo con Silvia Cutrera dell’Associazione Vita Indipendente Onlus. Vita Indipendente è una filosofia e un movimento di persone con disabilità che lavorano per le pari opportunità, il rispetto per se stesse e l’autodeterminazione. È un atteggiamento e un modello di vita attuato mettendo in campo risorse e capacità, con obiettivo quello di garantire il diritto all’assistenza personale autogestita con il sistema dei pagamenti indiretti e permettere al maggior […]

Un pezzetto di cielo – Intervista Silvia Cutrera dell’Associazione Vita Indipendente Onlus



Negli anni ’60 donne e uomini di tutta Italia si recarono nella valle del Belice, nella Sicilia occidentale, per sostenere l’emancipazione della popolazione dallo sfruttamento e dalla povertà..In quella che fu una vera e propria rivoluzione culturale, politica, economica, le donne (come al solito) furono in prima linea.Conoscere la loro esperienza è un passaggio fondamentale per comprendere il presente. Radio 32 incontra le protagoniste di Archivia, progetto di memoria femminileIl ’68, il terremoto del Belice, la lotta delle donne nei ricordi delle autrici de “La mamma milita” (L’Erudita Editrice)

Fimmine che cangiarono lu Munnu



Al microfono di radio32.net incontro con l’Associazione Italiana Persone Down con il contributo di Carolina Raspanti e Federico Bondi, interprete e regista del film “Dafne”. AIPD nasce il 2 gennaio 1979 da un piccolo gruppo di famiglie con il nome di Associazione Bambini Down (A.B.D.). • 1982: nasce la prima Sezione AIPD nella città di Viterbo. Oggi le Sezioni sono 51 in tutta Italia. In questi anni l’associazione cresce e si fa conoscere in tutta Italia.L’associazione si trasferisce nella sede in viale delle Milizie 106 a Roma.Nasce il giornale che si chiama “Sindrome Down Notizie”. • 1987: Il 4 ottobre AIPD organizza la prima […]

“Il cromosoma in più…contro i pregiudizi”