Quarantena ed ‘evitamento dei contatti’: l’esperienza di una persona non vedente


In questo podcast, estratto dalla diretta di SuperQuarantenna, intervistiamo il maestro di musica e filosofo Marco Olivieri, di Roma.
In periodo di quarantena abbiamo pensato di contattarlo per conoscere le condizioni particolari alle quali vengono sottoposte di questi tempi le persone non vedenti o, come preferisce definirsi lui stesso cieco, dal momento che nonostante la delicatezza del termine “non vedente”, il significato del vocabolo lo allontana dall’utilizzare la parola vedere in senso traslato, ossia quello della conoscenza.

Marco abita solo, ed in questi tempi di auto-isolamento dovuto al Coronavirus, sente spesso la ormai nota a tutti frase ‘di evitare i contatti’, nonostante il tatto sia un senso importantissimo per un cieco, confida in tutti gli altri sensi per affrontare questo periodo difficile, rivelando di non avere alcuna difficoltà ad orientarsi e vivere nella sua totale indipendenza.

E con ‘Le Pigne in Testa‘, sarà proprio lui l’ospite fisso di questa raccolta e con le sue infinite esperienze musicali ci aiuterà a comprendere la musica in tutte le sue trame, dalla più esotica alla più moderna.

Ascolta le dirette