“Il silenzio è cosa viva” – Maddalena Crippa legge Chandra Livia Candiani


“Il silenzio è cosa viva. L’arte della meditazione” – Maddalena Crippa legge Chandra Livia Candiamo. Parole, che in questo periodo di quarantena, sono utili per riflettere, per reggere il vuoto e il silenzio, per mantenere la calma in questo incredibile momento. Buon ascolto.

“Meditare è seguire i movimenti della nostra mente smettendo di affaccendarci in azioni, pensieri, preoccupazioni per il futuro, ricordi del passato. Meditare non è fare il vuoto intorno a noi. Anzi: è non separare i mondi, non dividere quel che consideriamo spirituale da quel che riteniamo ordinario. E i gesti quotidiani di cucinare, lavare i piatti, telefonare, pulire, leggere possono diventare forme di preghiera. È insomma stare dentro noi stessi, dentro tutto ciò che siamo in quel momento, consapevolmente. Spesso si pensa che la soluzione al dolore e all’ansia sia altrove, ma è nel dolore la soluzione del dolore (e nell’ansia la soluzione dell’ansia).” Per saperne di più, clicca qui.

Estratto dalla diretta